domenica 13 ottobre 2013

Percezioni dello spirito

foto tratta pdphoto









Lo spirito ha le stesse percezioni dello corpo, fintanto è in esso, ma noi non siamo capaci di averne consapevolezza perchè siamo abituati a vivere molto "materialmente" e molto poco spiritualmente.

Se cominciassimo ad abituarci all'idea che ogni piccolo movimento del nostro corpo ed ogni piccola sensazione è recepita, tanto a livello materiale quanto a livello spirituale, allora potremmo pian piano affinare la nostra capacità di percepire la nostra vita anche spiritualmente.

Le due percezioni non sono dissociate ma sono fuse ecco perchè sembra che si abbia solo quella materiale, ma come attraverso un allenamento, quasi una vera e propria scuola dell'"essere" è possibile recuperare la nostra innata capacità di percepire come spirito e come corpo.

Immaginate, se volete fare una piccola prova, che mentre state leggendo questo post, i vostri occhi ed il vostro cervello siano avvolti dal vostro spirito e mantenendo viva questa consapevolezza valutate come percepite visivamente le lettere e le parole che formano e quanto percepite come significato attraverso il vostro cervello (non più solo) impregnato di spirito!

Ora vi propongo un'altro test provate a rilasciare un vostro commento sull'articolo che avete appena letto e partite dal voler constatare come le dita della mano che battono sui tasti non sono fatti solo di materia (carne ed ossa) ma avvolti dalla presenza del nostro spirito che li permea, li impregna ed osservatevi prendendo consapevolezza che percepite qualcosa in più, quando le dita battono sui tasti, forse una maggior "vitalità" che è il segno dello spirito che sta partecipando al vostro scrivere, al di là del semplice tatto (senso fisico).

Nessun commento:

Posta un commento