sabato 7 giugno 2014

L'amore deve essere esercitato



Ogni cosa che faccio si colora di paradiso, cioè di qualcosa di celestiale, se vi metto una “spruzzatina” d'amore.
  • Infatti questo spiega perché tante cose non ti riescono bene. Quando nelle tue attività (pensiero, riflessione, giudizio, meditazione, preghiera, azione) non ci metti un po' d'amore esse sono destinate a non riuscir bene. Invece se le fai con amore esse vanno per il verso giusto, inoltre se l'amore che ci metti è grande, esse possono diventar perfette se perfetto è l'amore che v'impieghi.
L'amore addolcisce il cuore e la mente lo percepisce, rasserenandosi ed alleggerendosi, perché si mette in contatto con Te, mio caro Gesù.
  • Unito a Me potrai godere già in terra la felicità dello spirito.
Perché pur sapendo ciò non mi adopero al meglio per ottenere questo traguardo?
  • Perché sei distratto da Me, se tu non lo fossi percepiresti tutte le volte che ti ricordo di farlo, poiché Io sono accanto a Te.
Lo so Gesù mio, pensare solo a Te, con un grosso esercizio di fede, è la cosa che debbo fare.
Quando amo sento in me che tu ci sei, che mi aiuti in ogni cosa, che mi proteggi, che mi suggerisci cosa fare. Inoltre percepisco, con diverse modalità, aspetti solitamente a me celati, il mondo che ho davanti appare trasformato, diverso, la visione del tutto è più pacata e lucida.
  • E' l'effetto dell'amore che tu eserciti, esso mette in mostra tutti i suoi doni, le sue qualità, che altrimenti non riusciresti a cogliere. Esso rapisce e trasporta in una sorta di mondo “incantato” dove si è collegati, come ad un tutt'uno, con tutti quelli che amano.
Quindi l'amore deve esser esercitato per gustarne il possesso, non basta dire ho l'amore in me.
  • E' vero che hai l'amore in te, specialmente quello Mio, ognuno che ti ama ti dona amore, ma se esso rimane statico ed inattivo dentro di te, non lo puoi mai apprezzare per quello che è e per ciò che può compiere in te e verso coloro a cui tu lo donerai esercitandolo.


Nessun commento:

Posta un commento