lunedì 7 luglio 2014

La vera risurrezione



Si narra nel vangelo di tre risurrezioni del corpo e di molte altre invece inerenti lo spirito, con la remissione dei peccati e col recupero della fede in Te, mio Gesù, delle persone che incontravi. Si rimaneva sbalorditi più per le prime che per le seconde, eppure quanta più importanza hanno quest'ultime.

Quante volte nella nostra vita Tu con la tua infinita misericordia ci hai di nuovo raccolto nelle tue braccia amorevolissime riportando in vita la nostra anima eppure abbiamo dato più valore alle altre innumerevoli grazie che ci hai donato.
  • La parte materiale del vostro essere prende spesso il sopravvento nei valori a cui tenete, questo perché la vostra vista è cortissima, limitata e piccola. Non pensate a quanto negativo sia per voi una trasgressione dei miei comandamenti d'amore, veniale e molto di più se mortale (dell'anima appunto), come pure anche una piccola imperfezione, poiché anch'essa dimostra una vostra inerzia all'amare. Non capite che se il vostro essere non diventa “amore” praticandolo non potrà stare con Me, felice per l'eternità.
Io so anche che siccome Tu sei andato sulla croce per i nostri peccati, la tua sofferenza, subita allora anche per i peccati di adesso (essa è per il riscatto del passato, del presente e del futuro peccaminoso dell'uomo), cresce per ogni nostro peccato, proprio perché Tu con essa li hai riscattati tutti.
Pensando a ciò non dovrei commettere nessun altro peccato almeno per il fatto che non desidero in alcun modo aumentare la tua sofferenza sulla croce, eppure in quante trappole del tentatore cado!
  • Gioia del mio cuore, io ti amo lo stesso, quello che voglio è che tu ad ogni caduta ritorni nelle mie braccia, perché la mia misericordia infinita ti attende sempre con fervida attesa d'amore.
Parla sempre al mio cuore sempre così dolcemente, perché così innalzi il mio morale, tanto in pena per Te per ogni mio rifiuto ad amare.
  • Lo posso fare solo se tu me lo permetti, poiché spesso hai l'attenzione a tutt'altro durante il giorno e non ascolti ciò che ti dico.

Scusami Gesù, spesso ho delle battute d'arresto e la mia fede in Te non si muove con molta elasticità permettendomi di abbandonarmi a Te confidando pienamente in Te in ogni cosa della vita.

Nessun commento:

Posta un commento