venerdì 1 maggio 2015

La presenza di Dio



E' possibile aver la consapevolezza viva della Tua presenza, o mio Gesù, nei vari momenti della giornata, sia nel raccoglimento che quando sono in mezzo alla gente e mi relaziono col prossimo?

  • Senz'altro è possibile, anzi devi far di tutto per percorrere la strada che possa portarti a tale coscienza di vita. Essa non riguarda solo lo spirito ma tutto il tuo essere, perchè mente, corpo ed anima sono interconnessi.

Io desidero ciò, ma non è cosa facile, con la mente cerco d'immaginare che Tu sei presente, ora e qui, accanto a me, ma dura poco ed alla prima distrazione dei sensi, "non Ti percepisco più".

  • Questo accade perchè limiti la percezione della Mia presenza ai 5 sensi mentali che attraverso il pensiero cerchi di prefigurarti, invece la percezione della Mia presenza è spirituale, potrebbe essere anche fisica, ma ciò solo in casi eccezionali da Me permessi.

Comprendo ma io sono abituato a trasporre nell'immaginazione le percezioni sensoriali, mentre quelle spirituali, pur avendone esperienza, quali Tue piacevolissime grazie, non son capace di provocarle.
  • Non è che le devi provocare, devi solo predisporti alla loro ricezione, vedi Io sono "presente in te" nella tua anima, quasi seminascosto dall'imponenza del tuo io, che fin quando non lo rinneghi (muori a te stesso), fa da ostacolo ai molteplici segnali che potresti percepire della mia presenza.
Vuoi dire quindi che per meglio sentire Ia Tua presenza debbo annullare il mio ego?
  • Esattamente, pensa che Io sto ad aspettare, nella tua stessa anima, che tu venga a farMi visita, spesso invano.
Scusami, Signor mio, quanto mi dispiace.
  • Se ti dispiacesse veramente, faresti di tutto per evitare Ia mia solitudine, tu fai di tutto?
Non proprio, Signor mio, ma se mi aiuti voglio conformarmi al Tuo desiderio, affinché Ia Tua volontà sia anche Ia mia.
  • Vedi è proprio così, è bene che tu lo riconosca, che ne prenda consapevolezza profonda, è tutto qui il motivo delle tue difficoltà.
Debbo allora aumentare il mio desiderio di Te, per smuovere tutto me stesso, per sentirti “presente” in ogni istante della mia vita.
  • Bene allora spero che tu abbia compreso, Ia mia presenza è percepibile attraverso l'annientamento del tuo ego ed una ferma e determinata intenzione/desiderio di Me.

Nessun commento:

Posta un commento