giovedì 15 dicembre 2016

Il valore nascosto della preghiera

Quando prego, sento il Tuo tocco che amplifica il mio amore. Quando prego, Tu mi ami ed io, nel silenzio del mio intenso raccoglimento, sento che mi "tocchi" il cuore, percepisco che esso rompe gli argini, si espande fino a toccare il cielo e godere di una dolcezza infinita che solo Tu puoi darmi.

Ma poi, come è brutto piombare giu' da lassù, il distacco da Te è brutale, mi raggela l'anima, allora riprendo a pregare, per tornare di nuovo su da Te.
"E' la preghiera d'adorazione che produce maggiormente questi effetti" 

L'avevo compreso questa cosa ma a volte percepisco anche durante i nostri colloqui una sorta di sprofondamento interiore che mi rapisce per un po' di tempo e mi fa sentire come in un abbraccio,  il Tuo.
"Si sono Io che compiaciuto del nostro tenero incontro ti stringo a Me con immenso amore."

Grazie,  o mio GESU'.  


Nessun commento:

Posta un commento